Semi di cavolo verza Vertus in busta L'orto di Semar

1,30 €
Tasse incluse

Semi di cavolo verza Vertus in busta L'orto di Semar

  • PRONTA CONSEGNA e SPEDIZIONE PREVISTA IN 24/48h

Cavolo verza Vertus (brass.oler. var.sabauda subvar.bullata - fam. Crucifere) a foglia bollosa, di colore verde chiaro, palla grossissima, appiattia, varietà invernale. Molto resistente al freddo. Semina in pieno campo: non si utilizza. Semina in semenzaio: da maggio a giugno. Diradamento - trapianto: da luglio ad agosto. Raccolto: da ottobre a dicembre. Sementi in busta protetta a garanzia della qualità.

CARATTERISTICHE VARIETALI

Selezione di brassica o crucifera con fusto eretto, testa a palla grossissima, appiattita, con foglie bollose, con grosse nervature. Varietà tipicamente invernale. Rispetto al cavolo cappuccio la boccia si forma con le foglie interne, raccolte, meno embricate tra loro, di color giallastro, mentre le foglie esterne sono molto aperte e rivolte verso l’esterno di colore più intenso. Il periodo di semina - esclusivamente in semenzaio - inizia a Maggio e termina a Luglio; per la semina la profondità d’impianto è di 4 - 5 mm. Il trapianto in pieno campo si esegue dopo 40 gg., quando le piante hanno un altezza di circa 20 cm; le distanze definitive saranno di 60 cm. tra fila e fila e di 40-50 cm. sulla fila. La semente per germinare impiega 6 - 10 gg. Il raccolto può già iniziare ad Ottobre e terminare a Dicembre.
Dal momento della semina al raccolto il ciclo può variare da un minimo di 100 ad un massimo di 150 gg.
In semenzaio la quantità di seme è pari ad 1 gr. per ma. 1 gr. di semente conta 300/400 semi circa ( a seconda della granulometria).


CONSIGLI VI COLTIVAZIONE

Questa Brassica preferisce terreno di medio impasto, fresco, lavorato in profondità e ricco di sostanze umiche (organiche), mondo da infestanti; bisogna prestare molta attenzione a far seguire un buon ciclo di sarchiature che eviteranno l’accumulo di umidità, la quale provoca asfissia radicale con conseguente moria di piantine (phythium spp., fusarium spp., rhizoctonia solani). La fase più delicata della coltivazione è il trapianto in pieno campo. La verza teme tanto l’eccessiva umidità quanto il caldo e la siccità, di conseguenza la messa a dimora delle giovani piantine si farà verificando a priori il buon radicamento della zolletta , lo sviluppo adeguato delle foglioline (4 -5) e soprattutto scegliendo una giornata di caldo moderato possibilmente anche senza sole o con sole velato, o meglio alla sera. Infine da evitare la formazioni di ristagni d’acqua nella postarella d’impianto.


CURIOSITÀ


In generale tutti i cavoli sono ricchi di sostanze; in particolar modo nei cavoli verza la presenza del potassio è predominante. Nella nostra dieta assumendo buone quantità di potassio controbilanciamo l’effetto del sodio (ritenzione di liquidi, problemi ormonali e aumenti della pressione sanguigna). Tra le altre sostanze ricordiamo il calcio, il fosforo, il ferro,il sodio, la vitamina B 1, B 2, PP, A, e C, proteine, acqua (su lOOgr. più del 90%), niente glucidi e quasi niente lipidi.


PARASSITI

  • Vegetazione: afidi, cavolaia.
  • Radici e colletto: mosca, punteruolo, nematodi.

MALATTIE

  • Vegetazione: peronospora, ruggine bianca, aiternaria, giallume, marciume, phoma.
  • Radici e colletto: fùsariosi, phoma, ernia.


VARIE

  • Spaccature: moderare le irrigazioni.
  • Prefioritura: scegliere varietà idonee al periodo di coltivazione. Il problema si può verificare su colture precoci dovuto al freddo, e su culture tardive dovuto al caldo e alla siccità.

00006146

Commenti Nessun cliente per il momento.

Nuovo Registro conti

Already have an account?
Entra invece Oppure Resetta la password