Febbraio, si sa, è il mese più freddo dell'anno e in questi giorni si fa sentire. A soffrirne però non siamo solo noi ma anche le nostre colture!

La soluzione? Una coperta per il terreno: il telo ortoclima.

Questo particolare tessuto consente di trattenere il tepore del terreno lasciano traspirare lo stesso e le piante. Non solo, il tessuto non tessuto, detto anche semplicemente TNT, permette alla luce solare e alla pioggia di penetrare attraverso esso. Capace di creare un microclima di ben 3-4 gradi superiori all'ambiente esterno, la rete ortoclima costituisce un vero e proprio alleato essendo infatti: atossica, traspirante e permeabile.

La rete ortoclima è offerta in diverse grammature, a seconda delle esigenze.

La più spessa, con una tessitura 30 grammi al metro quadro, si usa in situazioni di freddo intenso, infatti la troviamo anche con il nome di RETE ORTOCLIMA INVERNALE.

RETE ORTOCLIMA INVERNALE

Link: www.marinazgreenshop.com/ortoclimainvernale

 

La RETE ORTOCLIMA classica ha invece una tessitura di 17 grammi al metro quadro.

RETE ORTOCLIMA

Link: www.marinazgreenshop.com/ortoclima

Le due tipologie illustrate sono perfette per la copertura sia del terreno che della parte aerea di colture orticole o floreali. In caso di piante esiste una particolare tipologia che consiste in un vero e proprio sacco da poter infilare dalla testa della chioma ed avvolgerla legandolo al tronco, si chiama appunto RETE ORTOCLIMA TUBOLARE.

RETE ORTOCLIMA TUBOLARE

Link: www.marinazgreenshop.com/reteortoclimatubolare